Amministrativo

Appalti: si applica il rito ordinario all'impugnazione dell'informativa antimafia

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il ricorso proposto avverso una informativa antimafia – istituto di portata generale, “trasversale”, che non interseca, cioè, solo la materia dei pubblici appalti – è soggetto al rito ordinario e non al rito appalti, con la conseguenza che il termine di impugnazione è quello ordinario di 60 giorni e non dimezzato di 30 giorni, previsto dall'articolo 120, comma 5, del codice del processo amministrativo. Questo il principio espresso dal Consiglio di Stato con la sentenza 26 gennaio 2017 n. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?