Amministrativo

Nuovo Codice appalti, sanzione per irregolarità dell'offerta solo in caso di regolarizzazione

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il Codice dei contratti pubblici targato 2006 va applicato ratione temporis e quindi - a differenza della nuova disciplina del 2016 - è legittima l'irrogazione della sanzione infraprocedimentale per le irregolarità dell'offerta a prescindere dall'esercizio del potere di soccorso istruttorio o dall'accondiscendenza dell'impresa al provvedimento di esclusione dalla gara. Secondo la sentenza n. 3667/16 del Consiglio di Stato la pregressa disciplina - dettata dagli articoli 38, comma 2 bis, e 46, comma 1 ter, del Dlgs 163/2006 - prevede ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?