Amministrativo

L'incriminazione del dipendente per attività non istituzionali esclude il rimborso delle spese legali

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'ente locale non rimborsa le spese legali sostenute dal proprio dipendente accusato di truffa per attività relative al rapporto di lavoro e non allo svolgimento delle funzioni pubbliche. Così il Consiglio di Stato con la recente sentenza n. 4448/15 ha negato l'accollo delle spese sostenute nel procedimento penale promosso contro un dipendente comunale proprio dall'ente stesso. Quindi, a nulla è valso il proscioglimento dall'accusa di truffa ex articolo 640 del Codice penale per il ristoro delle spese di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?