Amministrativo

Conferma dell'offerta, termini non «perentori»

di Francesco Clemente

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La facoltà di ritirare o confermare l'offerta entro 180 giorni dalla presentazione, pena invalidità ed esclusione dalla gara, può essere esercitata anche ex post con la firma del contratto se il termine non è «perentorio» e la Pa non l'ha richiesto. L'ha chiarito il Consiglio di Stato nella sentenza n. 3918, depositata dalla Terza sezione l'11 agosto, bocciando il ricorso incidentale di un'impresa contro l'aggiudicataria di un servizio antincendio – criterio dell'“offerta economicamente più vantaggiosa” in base al ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?