Amministrativo

Salute dei detenuti, il diritto d'accesso agli atti va garantito anche all'istituto penitenziario

di Francesco Clemente

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il diritto d'accesso agli atti sulla salute dei detenuti va garantito anche dall'istituto penitenziario che li ha conservati stabilmente e non solo dall'Asl a cui il legislatore ha deciso di trasferire la competenza sull'assistenza sanitaria carceraria. A stabilirlo è il Consiglio di Stato nella sentenza n. 1137/2015, depositata dalla Quarta sezione il 6 marzo scorso. I giudici, in linea con quanto deciso in primo grado, hanno bocciato il ricorso del ministero della Giustizia e di una casa circondariale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?