Amministrativo

Informativa antimafia, diritto d’accesso interdetto solo in caso di danno concreto all’ordine e alla sicurezza

di Francesco Clemente

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se non è stato valutato in concreto il danno all'attività di tutela dell'ordine e sicurezza, o alle eventuali indagini in corso, il diritto d'accesso all'informativa interdittiva antimafia va garantito anche quando contiene notizie protette da segreto sull'attività di prevenzione e repressione della criminalità. Lo ha stabilito il Tar di Firenze nella sentenza 2122/2014, depositata dalla seconda sezione il 23 dicembre scorso. I giudici hanno accolto la richiesta di una impresa, di visionare la documentazione della misura preventiva adottata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?