Amministrativo

La condanna per rissa non autorizza la revoca della carta di soggiorno

Giulia Laddaga

Pronunciandosi sull'impugnazione della revoca della carta di soggiorno avvenuta sulla base di una condanna e di una denuncia per rissa, il tribunale amministrativo abruzzese ha accolto il ricorso annullando il provvedimento di revoca. Secondo il Tar Abruzzo, sentenza 2 maggio 2014 n. 396 , infatti, il giudizio di pericolosità sociale implicitamente desunto dall'esistenza di una condanna e di una denuncia per rissa non può ritenersi adeguatamente motivato ed è inficiato da difetto di istruttoria, non solo perché privo di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?