Amministrativo

«Foglio di via» annullabile se la motivazione sulla pericolosità del soggetto è carente

Mariangela Calciano

Fonte: Guida al Diritto Il rimpatrio con foglio di via obbligatorio è una misura di polizia diretta a prevenire i reati piuttosto che a reprimerli e, dunque, presuppone sempre un giudizio sulla pericolosità del soggetto che va motivato con riguardo ai concreti comportamenti tenuti dal destinatario, pur non richiedendo le prove della effettiva commissione di reati. Con questa motivazione il Tar Lombardia, sentenza 432/2014 , ha riconosciuto le ragioni del ricorrente e annullato il provvedimento dell'autorità. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?