CASE, DIRITTO DI PRELAZIONE DI UN COEREDE VERSO L'ALTRO

LA DOMANDA Una signora ha lasciato a un nipote, figlio di una sorella, la parte disponibile della propria eredità, mentre la parte indisponibile è andata al figlio della defunta. I due cugini si sono così trovati, tra l'altro, a essere comproprietari di un appartamento. Da un po' di tempo il figlio viene periodicamente contattato da un'agenzia immobiliare, che gli chiede la disponibilità a vendere l'appartamento. Il cugino, in precedenza, ha rifiutato l'offerta rivoltagli dal coerede, che avrebbe voluto acquistare la sua quota, perché desidera vendere l'appartamento a estranei. Come si può risolvere la situazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?