SOSPENSIONE DI UTENZE DALL'ESITO INCERTO

LA DOMANDA Da vari anni un condomino è moroso per una cifra importante, già sanata dagli altri condòmini "virtuosi". Il mutuo bancario relativo all'immobile è onorato dal garante. L'amministratore si è a suo tempo attivato per il decreto ingiuntivo, immediatamente esecutivo, che tra l'altro si è rivelato infruttuoso, in quanto il debitore risulta disoccupato e non ha veicoli intestati. Chiedo quali provvedimenti potrebbero essere adottati, anche in termini di erogazione di utenze, come l'acqua, nei confronti di questo condomino moroso per rientrare dalla somma inevasa, e quali risultati si potrebbero realizzare nel caso di inoltro di pignoramento dell'immobile?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?