POTERE-DOVERE DI AGIRE ANCHE «SENZA» ASSEMBLEA

LA DOMANDA In un condominio di villette, da parte di alcuni condòmini è avvenuta la trasformazione di porzioni dei giardini in posti auto, in violazione del regolamento contrattuale. L’amministratore, sollecitato più volte, pur dichiarando in due successivi verbali di assemblea che sarebbe intervenuto, non ha poi fatto nulla per normalizzare la situazione. Poiché è palese che l’assemblea non intende esprimersi in proposito, vorrei sapere se nel mio caso, per ottenere la revoca dell’amministratore, devo per forza passare attraverso una delibera dell’assemblea, o se, considerando il fatto che degli illeciti si è ampiamente parlato senza esito nelle assemblee degli ultimi due anni, posso rivolgermi direttamente al tribunale competente.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?