NIENTE SANZIONI «INTERNE» A SOGGETTI TERZI

LA DOMANDA Un cortile condominiale ha un'area comune adibita a spazio di manovra, accesso ai box e possibilità di temporanea di sosta per carico e scarico. Un inquilino (locatario di un condomino) vi parcheggia abitualmente, così pure come eventuali suoi ospiti in visita, e dà il cattivo esempio ad altri condòmini, che iniziano a fare come lui. Questo crea difficoltà a chi deve accedere ai box. È possibile fissare delle sanzioni a carico dei trasgressori, anche se questi non sono condomini, ma inquilini o addirittura estranei al condominio? Quale dev'essere la maggioranza in assemblea? Si possono far intervenire i vigili per multare questi soggetti?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?