COME ACCATASTARE I PANNELLI SUL TETTO

LA DOMANDA Scrivo in riferimento a quanto riportato nelle circolari 36/E del 19 dicembre 2013 e 2/E del 1° febbraio 2016 dell’agenzia delle Entrate, riguardo agli accatastamenti degli impianti fotovoltaici. Ipotizziamo che una società A sia proprietaria di un immobile regolarmente censito in categoria D/1 o D/10, e che abbia concesso a una società B di poter utilizzare il lastrico solare o tetto dell'immobile per realizzare un impianto fotovoltaico non integrato o parzialmente integrato, in base a un contratto di affitto o comodato o diritto di superficie. Ipotizziamo, inoltre, che l'impianto abbia una potenza superiore ai 20 kW, che il soggetto responsabile dello stesso sia la società B e che tale impianto fotovoltaico operi in regime di cessione totale dell'energia prodotta. L'impianto va accatastato oppure no? Se sì, in quale categoria?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?