ROGITO O SENTENZA PER LA SERVITÙ DI SCARICO

LA DOMANDA Il terreno dei nostri genitori fu trasferito nel 974 a me e mia sorella. Sul rogito si legge la formula: gli immobili vengono trasferiti franchi e liberi da pesi, vincoli, ipoteche con tutti i diritti e servitù inerenti. Nel 2010 si scopre che nel mio terreno esiste una servitù non apparente, ossia una parte del tubo della fogna di mia sorella entra nel mio terreno per scaricare poi in fogna comunale. È possibile far spostare questo tubo nella sua proprietà? Se si rompesse il suo tubo sul mio terreno, a chi spetta pagare la riparazione? Un nuovo tubo, in caso di rottura, aggraverebbe la servitù? Se si vende la proprietà mia o sua la servitù va segnalata espressamente sul rogito?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?