PER LA PIATTAFORMA «VOTA» LA SCALA INTERESSATA

LA DOMANDA Un condominio è provvisto di due rampe di scale (scala A e scala B) per l’accesso ai singoli appartamenti, mentre esistono altri accessi indipendenti per i negozi posti a piano terra. Si vuole installare una piattaforma elevatrice, non del tutto a norma per quanto riguarda le persone disabili, nel vano scala A, che attualmente ha una larghezza variabile da 1,06 a 1,20 metri. Per collocare la piattaforma elevatrice sono previsti il taglio di circa 30 centimetri dei tre pianerottoli comuni e un taglio delle rampe delle scale in corrispondenza dell’inserimento della struttura portante della piattaforma. La larghezza minima delle rampe della scala A dopo il taglio sarà di un metro.Qual è la maggioranza necessaria per l’approvazione di tale nuova installazione? A tale decisione concorrono solo i comproprietari del vano scala A, oggetto dei lavori, o tutti i condòmini?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?