LA NECESSITÀ DI COMUNICARE LA CONCLUSIONE DEI LAVORI

LA DOMANDA Il professionista che ha progettato la ristrutturazione straordinaria della mia casa, per i troppi impegni, non riesce a concludere il carteggio necessario e a depositarlo in comune per ottenere il termine dei lavori e l'abitabilità. Ho letto sul Sole24Ore che entro 90 giorni dal termine dei lavori e con modalità telematiche si deve inviare una scheda degli interventi e copia attestazione di qualificazione energetica. Quindi se non c'è il termine dei lavori non posso inviare la scheda nei modi d'uso.La casa è terminata di fatto dal novembre 2015, incasso già da tempo le agevolazioni, la scadenza del cantiere è comunque tra un anno. L'ingegnere che segue questa pratica intende inviarla all'Enea nei modi d'uso entro il 31 marzo 2017 indipendentemente dall'ottenimento del termine dei lavori. Vado incontro a problemi con i ritardi di cui sopra? È giusto inviare la scheda in assenza del termine dei lavori?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?