LE CONDIZIONI DI RIUTILIZZO DELLA CANNA FUMARIA

LA DOMANDA In un piccolo condominio (3 condomini), il riscaldamento e l'acqua sanitaria erano centralizzati. Alcuni anni fa due condomini si sono distaccati in quanto ritenevano la caldaia antieconomica, con continue liti per la divisione delle spese. Dopo una recente ispezione della Provincia, la caldaia è stata dichiarata non conforme ed è stata intimata la dismissione. La caldaia è situata in un locale di proprietà esclusiva del condomino che ha continuato ad utilizzarla e da dove parte la relativa canna fumaria.La canna fumaria che attraversa gli appartamenti è considerata un bene comune? La canna fumaria ora inutilizzata può essere utilizzata dai condomini per infilarci (intubare) gli scarichi delle caldaie autonome?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?