L'AMMINISTRATORE REVOCATO NEL CONDOMINIO MINIMO

LA DOMANDA Vivo in un condominio di 6 unità. Un condomino si è eletto "rappresentante condominiale" con il suo voto e quello di un altro condomino, nonostante il voto contrario degli altri 3 condomini. Da una successiva verifica è risultato che il "rappresentante condominiale" non sembra essere stato eletto con le dovute maggioranze previste dalla normativa (teste e valore proprietà). Il "rappresentante condominiale" non ha, inoltre, presentato nei tempi previsti dalla legge i rendiconti degli anni 2014 e 2015, non paga i fornitori dei servizi (in particolare, la ditta di manutenzione dell'ascensore attende ancora i canoni degli anni 2014 e 2015) nei tempi richiesti dagli stessi e non provvede al recupero celere dei contributi condominiali dai condomini morosi. Tutto ciò premesso, quale strada e come si deve procedere per rimuovere il "rappresentante condominiale"? Forse con la revoca giudiziale prevista dalla legge?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?