CINQUE ANNI DALLA DELIBERA PER RISCUOTERE IL DIVIDENDO

LA DOMANDA Una Srl, nel 2011, ha avuto un utile da bilancio di di circa 550.000 euro. Nel verbale di approvazione del bilancio, a giugno 2012, ha stabilito che lo stesso fosse destinato - previo accantonamento del 5 per cento a riserva - al socio come dividendo (cosa poi non avvenuta materialmente).Si chiede se è possibile procedere adesso a un nuovo verbale di distribuzione parziale di quel dividendo, e quale procedura adottare, tenendo conto nel 2011 il soggetto in questione era socio unico e amministratore, mentre dal 2014 ha ceduto il 50% delle quote. Soprattutto, come deve essere tassato, considerando che l'amministratore da fine 2015 ha una partita Iva come ditta?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?