NIENTE OBLAZIONE, L'OPERA RESTA ABUSIVA

LA DOMANDA Il mancato pagamento di una parte della sanzione amministrativa annulla o rende inefficace una richiesta di condono? Il caso è quello di un fabbricato uso magazzino composto da pilastrature in legno, tamponamenti e copertura in lamiera. La richiesta di condono edilizio, con allegato pagamento della prima rata dell'oblazione, è stata presentata il 28 marzo 1986. L'8 giugno 1998 il Comune ha notificato la richiesta di documentazione integrativa, da inoltrare entro 60 giorni, chiedendo inoltre copia della ricevuta di avvenuto pagamento del saldo della sanzione (richiesta mai riscontrata). L'unico adempimento cui è stato dato seguito è la variazione catastale effettuata nel 2006.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?