PAGA CHI ERA PROPRIETARIO AI TEMPI DELL'ASSEMBLEA

LA DOMANDA Nella scorsa estate ho firmato un compromesso e ho ricevuto una caparra per la vendita del mio appartamento in condominio, con impegno a concludere rogito e consegna entro la fine dell'anno. In ottobre l’assemblea condominiale ha approvato il consuntivo 2015/16, con saldo sicuramente a mio carico, e il preventivo 2016/17, con una spesa che ritengo vada ripartita fra venditore e acquirente, in proporzione ai rispettivi periodi di possesso. In via straordinaria è stata, inoltre, approvata l’esecuzione immediata di lavori indifferibili obbligatori per legge (contabilizzazione calore) e infine, con altra delibera, è stata decisa la realizzazione di altri interventi, in parte voluttuari, da eseguire e addebitare ai condòmini nel 2017.In ordine alle spese straordinarie chiedo se sia corretto proporre l’accollo a mio totale carico di quelle obbligatorie e l’addebito delle rimanenti al compratore.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?