UN TESTAMENTO OLOGRAFO A FAVORE DEL CONVIVENTE

LA DOMANDA Convivo con la mia compagna (non abbiamo figli) e siamo nello stesso stato di famiglia. Abbiamo il 50% ciascuno della casa in cui viviamo. In questa situazione, se uno dei due mancasse, la sua metà della casa andrebbe in successione ai propri eredi (io ho una sorella, la mia compagna solo la madre). Vi chiedo se esiste un modo per permetterci di destinare al compagno superstite la propria metà di casa, in assenza di matrimonio. Può bastare un testamento olografo nel quale si indica che la metà casa deve andare al compagno? Le nuove norme sulle convivenze prevedono qualcosa in merito?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?