I DUE PROPRIETARI DISTACCATI A CONDIZIONI IMPARI

LA DOMANDA Ero distaccato dall'impianto di riscaldamento centralizzato dal 1996. Nel 2003 l'assemblea decide di ristrutturare l'impianto e cambia caldaia. Prevede il mio non ingresso nel nuovo impianto ammettendomi a pagare il 50% delle spese straordinarie ed il 5% delle ordinarie; prevede altresì, il distacco di un altro condomino che rappresenta il 38% dei millesimi, senza però alcun aggravio o onere. Nel settembre 2016 io vengo a conoscenza di una perizia fatta fare dal condominio nel 2002, a me nascosta e non inserita negli atti amministrativi, ma pagata dal condominio, che prevedeva l'esclusione mia e dell'altro condominio dai lavori per il nuovo impianto in quanto non più condominiali, sulla base della quale hanno fatto i lavori e consentito all'altro condomino di non pagare nulla. Oggi posso impugnare l'assemblea del 2003 avendo io accettato quelle condizioni nell'ignoranza di quella perizia e chiedere di essere ammesso allo stesso trattamento?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?