LA TETTOIA DEI POSTI AUTO SI RINNOVA A MAGGIORANZA

LA DOMANDA Sono proprietario di un appartamento in un villaggio turistico marino. Separatamente, ho acquistato, nel medesimo villaggio, un "posto auto scoperto", sul quale l'impresa costruttrice aveva realizzato una tettoia con struttura in legno e copertura mediante una "incannucciata". Il posteggio è composto di una ventina di posti auto. A distanza di anni, la tettoia è vistosamente compromessa, soprattutto nella parte della copertura. L'amministratore del villaggio, al quale ho chiesto di rifare la tettoia, sostiene che occorre il consenso di tutti i proprietari dei posti auto. È così? Come si può rimediare in mancanza dell'unanimità?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?