NON SONO AMMESSE DELEGHE IMPLICITE

LA DOMANDA Un hotel ha ceduto in multiproprietà a centinaia di condòmini le relative quote, mentre una società capogruppo detiene il 20% della proprietà stessa. Nel regolamento condominiale è stata posta una clausola in base alla quale, in caso di mancata partecipazione o di delega esplicita di qualsiasi condomino all'assemblea annuale, un solo partecipante, anche non condomino, cosiddetto "primo delegato", riceve implicitamente tutte le deleghe non assegnate. Nel corso di ogni assemblea, di fatto questo primo delegato possiede sempre oltre 700 voti su 1000.Esistono limiti al numero di deleghe? È corretta la regola che attribuisce i "poteri" descritti a questo primo delegato?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?