IL DEBITO CHE NON RISULTA RESTA A CARICO DEL CEDENTE

LA DOMANDA Una società acquista da una seconda società un ramo di azienda dedito allo sviluppo di software nel mondo dell'automazione industriale. Dopo alcuni mesi dal perfezionamento dell'atto, un cliente del ramo di azienda ceduto chiede alla società cessionaria la consegna di un codice sorgente di un software sviluppato dalla cedente per l'utilizzo delle macchine del cliente, in base a un accordo assunto prima della cessione e ignoto alla cessionaria, secondo cui la cedente avrebbe fornito tale software a titolo gratuito al cliente. Trattandosi di una obbligazione unilaterale della cedente, non risultante dalle scritture contabili, può la cessionaria obiettare che, a seguito dell'acquisto di ramo di azienda, tale obbligo non è stato trasferito in capo a essa?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?