DUE STRADE PER LA RINUNCIA DEL SOCIO AL CREDITO

LA DOMANDA Una Srl a socio unico ha perdite per un importo superiore al capitale sociale. L’amministratore socio unico ha crediti per compensi non percepiti e ha effettuato versamenti infruttiferi. Si chiede se, con valuta 31 dicembre 2015, la società può, a seguito di rinuncia dal parte del socio:a) contabilizzare, con verbale di assemblea ordinaria, i versamenti infruttiferi a copertura perdite, con la seguente scrittura: Socio c/finanziamenti infruttiferi a Riserva per versamenti in conto copertura perdite;b) contabilizzare, causa la crisi economica, i crediti vantati dal socio per compensi, a riserva di capitale, con la seguente scrittura: Debiti verso amministratori a Riserve.Tale rinuncia ha implicazioni fiscali per l’amministratore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?