OPPORTUNE VERIFICHE SULLO STATO DELLA DOMANDA

LA DOMANDA Ho ereditato una proprietà e desidero fruirne come casa vacanze. Ho scoperto che la palazzina, che ospita un appartamento seminterrato e un'altra unità su due livelli, è stata oggetto di condono edilizio secondo la legge 45/1987, ma non ho alcuna documentazione riguardante l'esito. In mio possesso ho: licenza edilizia (1968), variante approvata (1969), abitabilità (1971), copia per il richiedente della domanda di sanatoria (settembre 1986), accatastamento (ottobre 1986), copia dei versamenti dell'oblazione, richiesta di documentazione integrativa e lettera di risposta (di questi due documenti è impossibile reperire la data). Oggetto del condono erano lievi variazioni planimetriche e una diversa distribuzione di spazi interni per l'unità su due livelli, più l'appartamento al piano seminterrato, l'ampliamento di un balcone e la tamponatura della superficie sottostante, in proiezione di un altro balcone. Ora, qual è l'esito del condono? C'è silenzio-assenso, anche per quanto riguarda l'abitabilità dell'appartamento?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?