I CONFINI TRA I TERRAZZI DEVONO ESSERE BEN DEFINITI

LA DOMANDA Sono in procinto di acquistare un nuovo appartamento, dotato di un ampio terrazzo che confina con quello del mio vicino di piano. Il problema è che la scelta di divisione dei due terrazzi è stata fatta dal costruttore con una fila di vasi, anch'essi in comune, appoggiati su un pavimento uniforme per le due proprietà.Tale soluzione, oltre a non realizzare un confine certo della proprietà e a lasciare ampi spazi di collegamento tra l'una e l'altra proprietà, potrebbe creare delle problematiche nella "gestione" di quanto piantato nei vasi stessi.Dovendo incontrare il costruttore per i dettagli finali prima del passaggio di proprietà, ci sono disposizioni che potrebbero aiutarmi a sostenere la mia richiesta di definire diversamente la divisione dei terrazzi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?