NIENTE SPESE DI CONSUMO PER CHI È «USCITO»

LA DOMANDA Mi sono distaccato dall'impianto di riscaldamento centralizzato nel 2012; nel 2013 è entrata in vigore la legge che ha modificato l'articolo 1118 del Codice civile, cosicché si è tenuti a pagare soltanto la manutenzione straordinaria. Tuttavia, l'assemblea ha approvato con delibera l'addebito a mio carico, da parte dell'amministratore, del 30% delle spese fisse (consumo e manutenzione). L'avvocato a cui mi sono rivolto sostiene che l'efficacia dell'articolo 1118, di fatto, è stata annullata dal Dm 26 giugno 2015, che subordina il distacco alla diagnosi energetica dell'edificio, cosa che di fatto rende impossibile distaccarsi, per il singolo condomino, data l'onerosità della spesa.Qual è il parere dell'esperto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?