RESPONSABILITÀ CONDIVISE PER IL LAVORO IN NERO

LA DOMANDA In un condominio le pulizie delle parti comuni vengono svolte non da una ditta in regola con tutti gli adempimenti del caso, ma da una persona pagata "in nero". L'amministratore e i condòmini ne sono tutti a conoscenza. Quali sono le conseguenze sia per gli uni che per l'altro nel caso in cui si verificasse un infortunio di questa persona, e quali le sanzioni per l'impiego di lavoro sommerso?Come può tutelarsi, o manifestare il proprio dissenso, un condomino che fosse contrario a questa pratica?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?