L'AMMINISTRATORE RISPONDE DELLA PROPRIA INERZIA

LA DOMANDA L’amministratore del condominio, sebbene ripetutamente sollecitato per il continuo danneggiamento di antenne, non ha dato esecuzione a una delibera del 3 aprile 2012, che imponeva di pulire il locale antistante l’accesso ai terrazzi e di munire la porta in ferro con un lucchetto, le cui chiavi dovevano essere consegnate a determinate persone. A causa di un apparente guasto ai televisori della mia abitazione, è intervenuto un antennista, che, dopo un primo controllo nel mio appartamento, si recava sul tetto, constatando che l’antenna era stata dolosamente svitata. Sostituendomi all’inerzia, se non alla negligenza, dell’amministratore, mi sono premurato di applicare il lucchetto alla porta in ferro, distribuendo le chiavi a chi di dovere.L’amministratore ha l’obbligo di risarcire le spese sostenute, anche per l’antennista, per danno da negligenza, da cose in custodia e da mancata esecuzione di delibera (con riferimento agli articoli 1130, n. 3, 1710 e 2051 del Codice civile)?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?