Tributario

Accertamento, costi esagerati senza rettifica Iva

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

L’amministrazione finanziaria può valutare la congruità dei costi e dei ricavi esposti nel bilancio e nelle dichiarazioni sebbene non ricorrano irregolarità nella tenuta delle scritture contabili. La contestazione, con la conseguente negazione della deducibilità, non può però spingersi sino alla verifica oggettiva circa l’opportunità di tali costi rispetto all’oggetto dell’attività. Il fisco non può sostituirsi all’imprenditore nelle valutazioni dei costi sostenuti e quindi riprenderli a tassazione ove ritenuti antieconomici. È questo il difficile equilibrio che caratterizza l’orientamento della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?