Tributario

Regime del margine Iva a prova di buona fede

di Antonio Iorio

Per l’applicazione del regime del margine il cessionario deve dimostrare che non poteva sapere di partecipare ad un’evasione fiscale: occorre, infatti, provare la buona fede e di aver adottato ogni ragionevole controllo in tal senso. A fornire questo rigoroso principio sono le Sezioni unite della Corte di cassazione con la sentenza n. 21105 depositata ieri. L’agenzia delle Entrate contestava ad una società operante nella rivendita di veicoli usati, il mancato assolvimento dell’Iva su una pluralità di acquisti che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?