Tributario

Caparra imponibile dopo la diffida

di Fabrizio Cancelliere e Gabriele Ferlito

La caparra confirmatoria che il promissario venditore incamera a fronte dell’inadempimento del promissario acquirente, previa notifica a quest’ultimo di una diffida ad adempiere, ha rilevanza reddituale nell’esercizio in cui si verifica lo scioglimento del vincolo contrattuale (e la conseguente mancata restituzione della caparra). Ad affermare questo principio è la Ctr Lombardia con la sentenza 2379/4/2017(presidente D’Addea, relatore Sciarini). Nell’anno 2007 una società stipulava un contratto preliminare di cessione di azienda, ricevendo dalla controparte un importo a titolo di caparra ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?