Tributario

Il mancato reverse charge non può negare il rimborso

di Andrea Taglioni

La mancata applicazione dell’inversione contabile, benché permetta all’amministrazione finanziaria di negare il diritto alla detrazione dell’Iva, deve comunque consentire al contribuente di richiedere il rimborso direttamente all’Ufficio, qualora il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto indebitamente versata dal venditore sia ineseguibile o eccessivamente difficoltoso. Per il principio di proporzionalità, se lo Stato non ha subito alcun danno erariale e non sussistano indizi di frode fiscale, il mancato assolvimento dell’Iva mediante il meccanismo del reverse charge non comporta l’automatica applicazione delle ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?