Tributario

I legami da chiarire tra reati fiscali e autoriciclaggio

di Roberto Cordeiro Guerra

L’introduzione del reato di autoriciclaggio ha pesanti conseguenze in campo fiscale. Il contribuente che «impiega, sostituisce, trasferisce, in attività economiche, finanziarie, imprenditoriali o speculative», denaro proveniente dalla commissione di uno dei reati in materia di imposte sui redditi e Iva può essere accusato di autoriciclaggio e punito, in aggiunta alla pena prevista per il reato fiscale, con la reclusione da due a otto anni. Una prima questione applicativa è quella di stabilire se possono essere contestate condotte di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?