Tributario

No al prelievo sulla vendita del terreno «edificato»

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

La cessione di due unità immobiliari fatiscenti, già oggetto di autorizzazione per la successiva ristrutturazione e ampliamento, non ingenera plusvalenza. Questo perché i terreni «suscettibili di utilizzazione edificatoria» sono esclusivamente quelli edificabili per la prima volta secondo la pianificazione urbanistica oppure che sono tali fin dall’origine. Non rileva neppure il requisito soggettivo desumibile dalle intenzioni o dagli scopi dei contraenti, tanto meno dal fatto che il venditore è tenuto a conoscere le reali intenzioni dell’acquirente. Così si è espressa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?