Tributario

Le presunzioni fiscali non bastano in sede penale

di Antonio Iorio

Le presunzioni fiscali sugli accertamenti bancari non possono da sole essere utilizzate ai fini della quantificazione dell’imposta evasa penalmente rilevante. A nulla rileva, poi, che il contribuente, prima nel contraddittorio con l’amministrazione e poi in dibattimento non abbia fornito alcun chiarimento al riguardo avendo egli diritto al silenzio, con l’onere probatorio incombente sull’accusa. A precisare questi principi è la Cassazione, sez. III penale con la sentenza 15899/16 depositata ieri. La pronuncia appare molto interessante sia perché fornisce un quadro ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?