Tributario

Raddoppio dei termini di accertamento, limiti al passato

di Laura Ambrosi

Il raddoppio dei termini scatta, anche per il passato, solo se la notizia di reato è stata inviata in Procura entro la scadenza ordinaria dei termini di accertamento. La legge di Stabilità 2016 ha infatti abrogato tacitamente la clausola di salvaguardia introdotta in favore dell’amministrazione dal decreto 128/2015 (”certezza del diritto”). È questa l’interpretazione che sta emergendo nelle varie commissioni tributarie. La questione Il decreto 128/2015 aveva subordinato il raddoppio dei termini alla presentazione della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?