Tributario

Per il sequestro basta la presunzione

di Laura Ambrosi

La presunzione di reddito derivante dalla disponibilità di denaro in un paradiso fiscale, può essere un valido indizio per sostenere la richiesta di sequestro preventivo per equivalente ai fini del reato di dichiarazione infedele. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione, terza sezione penale, con la sentenza n. 5733 depositata ieri. A un contribuente era contestato il delitto di dichiarazione infedele per aver omesso di indicare nei redditi il saldo di un conto corrente aperto presso una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?