Tributario

Somme revocate: tassa proporzionale

di Giovanbattista Tona

Imposta di registro proporzionale e nessuna alternatività con l’Iva per le sentenze che, accogliendo l’azione revocatoria fallimentare, dichiarano inefficaci i pagamenti effettuati prima della dichiarazione di fallimento dall’impresa decotta e condannano alla restituzione, in favore della curatela fallimentare, dei corrispettivi ricevuti. Questo è quanto emerge dalla decisione della Ctr Lombardia 2204/36/2015 (presidente Rollero, relatore Chiametti). Il curatore di un fallimento, con un’azione revocatoria, aveva ottenuto una sentenza che dichiarava l’inefficacia di vari pagamenti effettuati dalla società fallita a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?