Tributario

Firma autentica e termini, costa cara la doppia distrazione

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

L’omessa comunicazione del dispositivo della sentenza da parte della segreteria della Ctp non legittima la rimessione in termini dell’appellante, che per questo motivo ha tardivamente impugnato la sentenza: in caso di omessa notifica, infatti, ai fini dell’impugnazione vale solo la data di deposito. Inoltre l’omessa autentica della procura ad litem nel ricorso introduttivo da parte del difensore fiscale non può essere sanata con successiva ratifica perché ciò è precluso dal diritto processuale tributario. Così si è espressa la sentenza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?