Tributario

Cassazione, l'acconto rende l'imposta esigibile

di Francesco Falcone

È esigibile l’Iva concernente la cessione di un bene mobile del quale non sia provata la destinazione, anche prima della consegna di questo, qualora sia versato un acconto sul prezzo, purché il bene oggetto della cessione sia specificamente individuato. A dirlo è stata la sezione tributaria della Corte di cassazione con la sentenza 10606 depositata il 22 maggio scorso. L’agenzia delle Entrate ha contestato ad una società la violazione dell’obbligo di fatturazione (articolo 21, Dpr 633/72) in relazione ad ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?