Tributario

Niente compensazione delle spese se il soccombente resta contumace

di Giampaolo Piagnerelli

Il contenzioso deve necessariamente finire con un vincitore e un vinto. E generalmente su quest'ultimo ricadono le spese della lite generata. Il caso arrivato in Cassazione, tuttavia, non sembra rispecchiare tale principio. E questo perchè un contribuente al quale il giudice di pace aveva accolto il ricorso contro una cartella esattoriale relativa a sanzioni amministrative in materia tributaria, si era pronunciato inaspettatamente per una compensazione delle spese. Il verdetto della Cassazione. La Corte con l'ordinanza n. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?