Tributario

Il ritardo della Pa giustifica il mancato pagamento Ires

di Grazia Carbone

Il mancato incasso di crediti da parte di un mono-committente (Pa o privato) rappresenta una causa di forza maggiore che giustifica il mancato pagamento delle imposte. A dirlo sono i giudici della Ctr Lombardia nella sentenza 6126/44/2014 depositata il 25 novembre scorso (presidente Proietto, relatore Chiametti). Non si applicano, dunque, le sanzioni amministrative relative al ritardato versamento degli acconti Ires sulla società le cui difficoltà economiche derivavano dal mancato pagamento di fatture scadute da parte della Pa, suo unico ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?