Tributario

Basta l'inesistenza oggettiva delle operazioni per rettificare le dichiarazioni

Giampaolo Piagnerelli

Il contribuente non può appellare la sentenza della Ctr contestando come la decisione sia stata presa solo sulla scorta di operazioni oggettivamente e non anche soggettivamente inesistenti, come appurato dall'Agenzia delle entrate in fase di accertamento. A chiarirlo la Cassazione con la sentenza n. 23550/2014. I fatti - Alla base della decisione una vicenda che ha visto protagonista una srl che aveva ricevuto tre avvisi di rettifica con i quali venivano recuperati a tassazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?