Tributario

Niente redditometro se c'è simulazione

di Laura Ambrosi

È illegittimo l'accertamento da redditometro fondato su un incremento patrimoniale che il contribuente ha dimostrato essere solo simulato. Tra le prove contrarie, infatti, è ammessa anche la dimostrazione che l'esborso non è avvenuto e che pertanto non sussisteva una reale disponibilità economica. Ad affermarlo è la Corte di cassazione con la sentenza n. 21442 depositata ieri. La vicenda trae origine da un avviso di accertamento, con il quale l'agenzia delle Entrate rettificava il reddito di un contribuente sul ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?