Tributario

Avviso anticipabile se il contribuente è «pericoloso»

di Antonio Iorio

Nella valutazione delle ragioni di urgenza che consentono l'emissione dell'avviso di accertamento prima dei 60 giorni dal rilascio del processo verbale di contestazione (Pvc), il giudice di merito deve valutare l'eventuale perdita del credito fiscale anche in considerazione della pericolosità fiscale del contribuente. A fornire questa interpretazione è la Corte di cassazione, con l'ordinanza n. 14287 , depositata ieri. La vicenda su cui si è pronunciata la Cassazione in questo caso è iniziata quando l'agenzia delle Entrate ha emesso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?