Professione

Notai, concorrenza sleale anticipare fondi ai clienti

di Alessandro Galimberti

La Seconda sezione civile della Corte di cassazione (sentenza 23886/16) ha reso definitiva la condanna pecuniaria a tre notai milanesi, incolpati per aver tenuto in deposito somme di denaro senza separazione contabile, e per aver offerto alla clientela anticipazioni in denaro per il pagamento dei servizi, danneggiando così la concorrenza fra notai. La Corte ha respinto ieri il ricorso dei tre professionisti, che nei confronti della decisione dell’Appello di Milano - dove era stato impugnato il provvedimento del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?